Ray Ban Big Frame Glasses

Softcover. Condition: NEW. Reprinted from 1795 edition. Times, Sunday Times (2009)Where are the police officers one used to see pounding the beat? Times, Sunday Times (2008)The police also need to take illegal lending more seriously. Times, Sunday Times (2009)It all got a bit ugly and the police were called. The Sun (2012)This is no time to turn the lights down on police activity.

Dopo una recitazione legata soprattutto alla commedia e ai musicarelli, negli anni Settanta partecipa a Il gatto a nove code (1971) di Dario Argento, Quando gli uomini armarono la clava e. Con le donne fecero din don (1971) di Bruno Corbucci, Una cavalla tutta nuda (1972) di Franco Rossetti. Dopodichè appare ancora in alcuni sceneggiati televisivi, ma la sua carriera d’attore cinematografico finisce con la fine del decennio.

Nel suo cinema si rintracciano linee comuni (musica e danza quali componenti essenziali di un mondo stilistico) e comuni ossessioni: traumi infantili, impotenza sessuale o creativa, anomalia ed eccesso religioso e sacrilegio e soprattutto un senso acuto e onnipresente della morte. La sua importanza è andata ridimensionandosi nel corso degli anni Ottanta, in cui più che nei progetti visionari ( Gothic, 1986; L’ultima danza di Salomè, 1988) R. Ha convinto nel thriller ( China Blu, 1984) e in un dramma apparentemente realistico sulle vicissitudini di una prostituta ( Whore Puttana, 1990).

Attorno a lui, ruota perfino il successo di interpreti come Liù Bosisio e Milena Vukotic (i due volti della consorte Pina, unico “curioso animale domestico” a patire le ire del ragioniere), Anna Mazzamauro (la seduttrice interessosa Signorina Silvani), l’occhialuto Gigi Reder e Plinio Fernando (l’orribile figlia). La storia del cinema italiano, insomma, è stata scritta anche sotto il segno di Fantozzi.I film a episodi e i film su FracchiaMa non solo Fantozzi nella carriera artistica di Paolo Villaggio, che si farà dirigere da Pupi Avati nella commedia a sfondo religioso La mazurka del Barone, della santa e del fico fiorone (1975) con Ugo Tognazzi, da Nanni Loy nell’episodio Italian Superman del film corale Quelle strane occasioni (1976) firmato anche da Luigi Comencini e Luigi Magni cui parteciparono anche Alberto Sordi e Stefania Sandrelli, continuando a bazzicare i film a episodi come: Signore e signori, buonanotte (1976) di Comencini, Loy, Magni, Monicelli e Scola, accanto a Gassman, Tognazzi e Mastroianni, che segno sei?(1975) con Sordi o Dove vai in vacanza? (1978) di Mauro Bolognini, Salce e Sordi affianco, ancora una volta, alla Sandrelli e a Tognazzi. Oltretutto, non bastasse Fantozzi, Villaggio porta al cinema anche Fracchia in ben due film: gli spassosi Fracchia la belva umana (1981) e Fracchia contro Dracula (1985).Gli altri film, altra televisione, il doppiaggio e la musicaAlla filmografia dell’attore vanno poi aggiunti Il turno (1981) sempre con Gassman, Sogni mostruosamente proibiti (1982) con Alida Valli e Roba da ricchi (1987) con Vittorio Caprioli e dove si comincia a stabilire la prima accoppiata comica con Renato Pozzetto.

Lascia un commento