Ray Ban Aviator Large Metal Gray Mirror Green

Un visino vezzoso, fresco , velato di maliziosa innocenza: lo stesso volto che denota una certa affinità con quello della seduttiva Debora Caprioglio.Lei, Giulia Elettra Gorietti ha esordito sui banchi di scuola in Caterina va in città, ha tempestato di insistenti avances Leonardo Pieraccioni, scrivendogli Ti amo in tutte le lingue del mondo ed ha fatto perdere la testa ad un imbranato Andrea De Rosa, nella high school comedy Ultimi della classe.Si è fatta, inoltre, notare nei panni della sorellina pettegola di Babi, in Tre metri sopra il cielo e nel sequel Ho voglia di te.Nel 1997, l’attrice partecipa in coppia con Federico Uslenghi alla seconda edizione del programma tv Notti sul ghiaccio, condotto da Milly Carlucci.Appesi i pattini al chiodo, la dolce fanciulla torna al cinema per girare la fiction Rai BaKhita: storia di una donna di colore che, dopo essere stata catturata e ridotta in schiavitù’, trova un destino migliore in una famiglia Italiana, decidendo successivamente di prendere i voti.Giulia ha realizzato il suo sogno lavorando con Antonello Venditti (cantante preferito fin da quando era bambina) nel videoclip Dalla pelle al cuore.Prima di divenire una interprete, la giovane ha studiato recitazione sotto la guida di Gisella Burinato, nonché presso l’Associazione Culturale Mondo Artistico.La Gorietti è fidanzata con il chitarrista Davide Tralli.Il 12 Agosto arriva al cinema un nuovo film di Andrea Biglione, intitolato Almeno tu nell’universo, con una sceneggiatura firmata dal padre Luca Biglione. Protagonista insieme a Marco Meconi, è Giulia Elettra Gorietti, una giovane attrice che sta collezionando diversi successi in ambito cinematografico e televisivo.Marco è un ragazzo di venti anni solitario e arrabbiato con il mondo, soprattutto a causa del suo cattivo rapporto con il padre. Ha come amico Andrea, un tipo simpatico e farfallone che prende la vita con leggerezza e impulsività.

Citofonare Calone” e con le fiction Io ti salverò accanto a Riccardo Scamarcio, Cristiana Capotondi e Simone Corrente e Storia di guerra e di amicizia accanto ad Elena Sofia Ricci. Ma il ritorno più gradito è senza dubbio quello sul grande schermo: con Fondali notturni assieme a Ida Benedetto e in Legami di famiglia. Il 2004 è un anno importante per la carriera di Ranieri: viene chiamato dal cineasta francese Claude Lelouch che lo vuole per la sua trilogia sul Genere Umano, nonostante alla fine se ne realizzano solo due: Les Parisien e Il coraggio d’amare.

Lascia un commento